Close

Otosclerosi – Stapedotomia laser a diodi assistita

L’Otosclerosi è una malattia ereditaria autosomica-dominante a penetranza ed espressione variabile, più frequente nelle donne; consiste in una distrofia dell’osso, unicamente localizzata a livello della capsula otica. Clinicamente l’OTOSCLEROSI si caratterizza per  la progressiva ipoacusia di trasmissione o ipoacusia mista (con componente neurosensoriale), a volte associata ad acufene. Se non trattata, la distrofia progressivamente interessa tutta la platina della staffa e quindi la coclea provocando un’ipoacusia neurosensoriale, che a questo punto diventa correggibile con la sola protesi acustica.
Oggi, la maggiore consapevolezza dell’incidenza dell’OTOSCLEROSI e la crescente sensibilizzazione rispetto ai problemi dell’udito, conduce spesso ad una diagnosi precoce, peraltro semplice perché raggiungibile attraverso un esame AUDIOMETRICO TONALE  e un esame IMPEDENZOMETRICO.
La chirurgia è la scelta terapeutica migliore per la correzione di questo difetto di udito. L’utilizzo del laser a diodi ad alta potenza e basso tempo d’esposizione nella chirurgia della staffa è da considerarsi  una metodica sicura, scevra da rischi per l’orecchio interno, consentendo d’ottenere risultati funzionali sovrapponibili a quelli riportati in letteratura con altre metodiche. Le caratteristiche fisiche d’interazione fra laser e tessuti garantiscono che la dismissione d’energia durante la procedura sia destinata alla sola vaporizzazione platinare senza danni a carico delle strutture nobili dell’orecchio interno. I risultati funzionali ottenuti nella nostra esperienza in termini di chiusura del gap trasmissivo a breve e lungo termine sono assolutamente in linea con quelli della letteratura. L’assenza di complicanze maggiori e l’ottima performance funzionale validano la tecnica ed i materiali adottati.

…per saperne di più scarica il pdf

Otosclerosi

Related Posts